come prepararsi alla primavera

Come prepararsi alla Primavera e al risveglio del nostro organismo? Quali sono i cibi da preferire in questo periodo? Quali cotture?

Osservando la natura e i suoi cambiamenti possiamo intuire le dinamiche nascoste che avvengono nel nostro organismo e imparare ad accompagnarlo meglio attraverso le stagioni e i cambi che queste suscitano al nostro interno.

L’inverno lo stiamo lasciando sempre di più alle nostre spalle, mentre la Primavera inizia piano piano a muovere i primi passi.

Alle giornate fredde, buie ed uggiose inizia ad alternarsi sempre più spesso il sole, l’aria piacevole e calda e la luce delle giornate sempre più lunghe. In questo periodo la natura si prepara al risveglio, si affaccia alla rinascita ed al nuovo.

Per la MTC la Primavera significa anche la rinascita dello yang nello yin

Cosi come il mattino segue alla notte cosi la primavera segue all’inverno. 

La primavera, collegata al movimento del legno, rappresenta appunto lo sbocciare dello yang dopo una fase di ritiro nello yin. 

fiori-ciliegio-primavera

Mentre in natura i semi si aprono e germogliano, gli alberi recuperano i loro succhi dalle radici dando inizio allo spuntare dei boccioli. Nel nostro organismo le energie iniziano a muoversi verso l’alto in un movimento di crescita ed espansione. 

Questo movimento caratterizza il fegato, organo correlato alla primavera, il cui compito fondamentale è di espandere, diffondere, sparpagliare il proprio qi in tutto il corpo e di mantenere libera la sua circolazione all’interno dei canali energetici.

Attraverso queste funzioni il fegato assicura l’armonia dei movimenti energetici e, attraverso questi, l’equilibrio dell’intero organismo. Se riusciamo ad ascoltare e rispettare tali dinamiche energetiche possiamo aiutare il nostro organismo a ricevere il giusto supporto per la primavera.

Vediamo come prepararsi alla primavera attraverso l’alimentazione.

Come prepararsi alla primavera dal punto di vista alimentare?

Seguendo i consigli della dietetica cinese dobbiamo sostenere, attraverso l’alimentazione, il movimento dell’energia. 
Questo movimento, cosi come dicevamo prima, è un movimento di espansione, quindi immaginiamo la nostra energia che dal profondo del nostro organismo, guidata dal fegato, si espande e va verso l’alto…
Se assumiamo cibi che sulla nostra energia hanno un effetto contrario, ossia la trasportano verso il basso, concentrandola e interiorizzandola, non aiutiamo di certo l’organismo e il fegato, l’organo protagonista della stagione primaverile.

Quali sono i cibi che portano l’energia verso l’alto?

In questa fase così delicata di passaggio dallo yin allo yang, è importante favorire l’assunzione di alimenti che hanno come caratteristica il sapore dolce e il piccante. Questi infatti tendono a diffondere ed esteriorizzare l’energia.
In particolare, il sapore dolce va prediletto perché rilassa e armonizza il fegato, quindi lo aiuta a svolgere al meglio i suoi compiti. Mentre il piccante va assunto con moderazione perchè rischia di avere un’azione troppo energica sul movimento del qi.
Via libera a frittelle e dolci di Carnevale? Assolutamente no!
Il dolce di cui si parla è ovviamente il dolce naturale, come il sapore del riso, dei cereali, al massimo del miele, ma non quello dello zucchero artificiale.
primavera e fiori rosa
Anche la frutta che è dolce può essere utile, purché si scelgano le qualità meno acide. Ricordiamo infatti che il sapore acido contrae e astrige quindi non giova al movimento primaverile dell’energia.
Ecco l’elenco dei cibi da preferire nella tua alimentazione primaverile:
  • i cereali, in particolare orzo e miglio.
  • legumi, quasi tutti dolci.
  • Particolarmente indicate sono le verdure a foglia verde e i germogli, perchè si trovano in fase di crescita e sostengono il movimento della primavera. Inoltre il verde è il colore che più entra in sintonia con il sistema funzionale del Fegato. In questo momento dell’anno la natura ci mette a disposizione in abbondanza: tarassaco, spinaci, bietole, ortiche, radicchi, cipollotti, carciofi, sedano, cicoria selvatica, prezzemolo e tutte le erbe spontanee commestibili che abbondano in campagna e in collina.
  • Per quanto riguarda gli alimenti di origine animale, sono consigliati i pesci di mare, la carne bovina, di sapore dolce, e ancora migliore quella suina, che ha sapore dolce e salato. Tuttavia, gli antichi medici cinesi raccomandavano alle persone sane di assaggiare le carni solo saltuariamente e con moderazione, perché sebbene rinforzino la nostra energia, bisogna sempre fare attenzione nel mantenere il giusto equilibrio.

verdure a foglia verde

E per quanto riguarda le cotture?

Abbiamo già visto quali sono, in generale, i metodi di cottura giusti per equilibrare lo yin e lo yang. Per la Primavera in particolare, il consiglio è quello di prediligere le cotture al vapore. 
Si tratta di una cottura particolarmente adatta a verdure, pesci e crostacei. È sicuramente il metodo più conservativo ed apporta energeticamente calma e calore armonizzando il sistema.
Altra metodologia di cottura è quella di saltare in padella, una cottura molto veloce che avviene a temperature molto alte e che permette di cuocere all’esterno l’alimento lasciandolo crudo all’interno.
Energeticamente quindi si tratta di un metodo che dinamizza, mobilizza e apporta una buona dose di calore interno.
Spero di averti lasciato dei consigli utili e validi su come prepararsi alla primavera seguendo la giusta alimentazione, ma ricorda che per raggiungere il completo benessere, l’alimentazione non è sufficiente! 
Per questo ti consiglio di affidarti alla tua Coach del Benessere: contattami per maggiori informazioni.
E compila il modulo qui sotto per ricevere subito la ricetta del periodo, perfetta per aiutarti a riequilibrare l’energia del tuo organismo usando ingredienti adatti alla primavera.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *